Il meglio dell'illuminazione vintage e in stile industriale per casa, ufficio e locali commerciali

Menu

Mini Cart

La lampada da parete è tornata in vigore nell’arredamento. Navigando sull’onda industriale, con il successo dei prodotti innovativi e di design come le luci di lettura a LED, questo componente di arredo diveentato quasi inevitabile nei nostri interni di qualunque genere come abitazioni private, ristoranti e uffici.

Discrete o imponenti, semplici o regolabili, è l’illuminazione extra per eccellenza che viene utilizzata per decorare un qualunque spazio o stanza donando un tocco decorativo. Il corretto posizionamento sulla parete è essenziale per generare la quantità desiderata di luce ed illuminare l’area interessata. Essere consapevoli del fatto che la lampada da parete ha due funzioni:

    • può essere utilizzata per l’illuminazione funzionale o
    • per creare l’illuminazione d’atmosfera

Qui arriva la domanda cruciale prima di iniziare:

A quale altezza mettere una lampada al muro?

Lo standard afferma che per una stanza con un’altezza standard del soffitto, la luce della parete deve essere impostata a 1,80 m dal pavimento. Attenzione, lo standard è solo un’indicazione che dovrai regolare.

È spesso sbagliato pensare che una lampada da parete debba sempre essere posizionata a due metri di altezza.  Per conoscere l’altezza ideale per posizionare la tua lampada da parete, ecco un appunto preciso delle possibili altezze in base al tipo di applique.

SUGGERIMENTO: in tutti i casi, prestare attenzione al posizionamento e alla scelta della lampada da parete che non deve mai essere abbagliante, data la sua altezza.

1. L’altezza giusta per una lampada da parete classica

I modelli di applique da parete classiche, come ad esempio i semi-applique, o applique placcati dovrebbero essere posizionati a 1,80 metri o 2 metri di altezza. Tuttavia, questa altezza varia in modo significativo a seconda dell’altezza del soffitto e della posizione. Se la tua applique è lunga e verticale, dovrai posizionarla un po ‘più in basso: a circa 1,70 metri di altezza dal suolo per una decorazione migliore.

  • In soggiorno , per un’altezza standard del soffitto di 2,50 metri, la lampada da parete dovrebbe essere a circa 1,80 metri sopra il pavimento. Se l’altezza del soffitto raggiunge i 2,80 metri, come nel caso degli edifici più antichi puoi disporla anche a 2 metri.
  • In bagno , è consuetudine posizionare i suoi corpi illuminanti indiretti su entrambi i lati dello specchio, alti circa 1,80 metri. Per una parete mista verticale, preferisci un’altezza di 1,60 metri, più adatta alla forma lunga dell’apparecchio.
  • In camera da letto , le luci di lettura sono fissate tra 1 metro e 1,20 metri di altezza, su entrambi i lati della testata del letto. Per un’illuminazione mirata, opta per i fari che illuminano il tuo libro direttamente per un comfort di lettura ottimale. Per l’illuminazione ambientale, utilizzare le luci a parete con un diffusore di luce verso l’alto per creare una luce morbida e soffusa con un fascio di luce che migliorerà i volumi della stanza riflettendo sulla parete e sul soffitto.

2. La giusta altezza per una lampada da parete atipica

La forma delle applique è diventata più diversificata negli ultimi anni: abbiamo visto il ritorno in vigore di appliques articolate o multiple in stile industriale o lo sviluppo di forme molto grafiche di applique, che ovviamente complica la scelta dell’altezza.

3. L’altezza giusta per una lampada da parete
Se la lampada da parete che hai scelto è dotata di uno stelo grande o di un braccio molto lungo, può essere utilizzata come illuminazione zenitale. In questo caso, impostare l’uscita del cavo a 2,10 metri. Per un applique a parete industriale o vintage in un soggiorno, è possibile posizionarlo a circa 1,80 metri per l’illuminazione generale. Se vuoi che sia una luce da lettura, preferisci un’altezza di 1,50 metri di altezza e per illuminare con precisione una scrivania, ad esempio, un’altezza di 1,30 metri sarà l’ideale.

SUGGERIMENTO: per ottenere l’atmosfera decorativa che hai immaginato, è più saggio scegliere lo stile del tuo muro prima dell’implementazione, soprattutto se crei modelli atipici, determineranno la scelta della posizione ideale .

4. A seconda della stanza a cui è destinata la tua lampada da parete, ad esempio un soggiorno o una scala, sceglila in base al tipo di illuminazione che stai cercando: decorativa, funzionale, mirata o ambiente. Considera inoltre che le luci da parete sono generalmente utilizzate per l’illuminazione aggiuntiva nei salotti, eccetto che in piccoli spazi, ingressi o corridoi, nei quali possono generare un’illuminazione principale.

5. L’importanza del diffusore della lampada da parete.
Il materiale utilizzato per il diffusore della lampada da parete è essenziale: vetro, tessuto, metallo, opaco o trasparente … Dobbiamo prendere in considerazione il materiale che filtra la luce. Un diffusore in metallo non farà passare la luce allo stesso modo di un diffusore in vetro. Ecco le tre regole da sapere:

    • Per avere una buona diffusione della luce, optare per paralumi in tessuto o vetro fine e trasparente.
    • Per l’illuminazione funzionale, optare per paralumi opachi, realizzati in metallo per esempio, che offrono un fascio di luce più concentrato e quindi un’illuminazione più mirata.
    • Per l’illuminazione d’atmosfera o decorativa, gioca su lampade da parete con paralumi perforati o fantasia che diffondono fasci di luce sul muro.

Qui di seguito alcune lampade in stile Classico, Vintage e Industriale che possono fare al caso tuo: